Sabato, 25 Nov 2017

 

Il territorio

 

 

 

Il terreno della zona è prevalentemente argilloso e calcareo e il tipo di agricoltura possibile si riduce  a foraggio e cereali, con risultati non certo entusiasmanti. Ultimamente ha preso piede la coltivazione del farro che preferisce terreni poveri. Il bosco è prevalentemente composto da quercia, carpino e orniello e, nelle zone un po' sabbiose, non mancano castagneti coltivati. In compenso, quando la stagione climatica è propizia, si hanno grandi soddisfazioni con la raccolta di funghi e tartufi. La flora spontanea è quella tipica dei territori di alta collina con in più una particolare concentrazione di orchidee selvatiche, sicuramente più piccole ma certamente non meno belle di quelle orientali coltivate in serra.