Sabato, 25 Nov 2017

 

Vista Panoramica


 

 

Guardando verso Nord si vedono il Monte delle Formiche ed il contrafforte pliocenico composto dal Monte Adone, dal monte di Livergnano e dal Monte Rosso, ed in lontananza le colline che digradano fino a Bologna, la Pianura Padana e, nelle giornate particolarmente nitide, le Prealpi veronesi. Ad Est si vedono il Monte Renzio, sul quale sorgeva l'antico nucleo della nostra cittadina, ormai andato completamente perduto, il fondovalle dell'Idice con l'abitato di Savazza ed il colle di Castelnuovo. A Sud in primo piano si vede il Monte Bibele ed in lontananza il crinale dei Casoni di Romagna, sede della strada romana Flaminia Minor, confine tra l'Emilia e la Toscana, fino al Monte Canda ed il Passo della Raticosa; e più a destra la confluenza dei due rami della Zena e l'abitato di Loiano. Ad Ovest, il fondovalle della Zena sovrastato dal crinale su cui scorre la Statale della Futa, con gli abitati di La Guarda e Barbarolo, dalla cui Pieve, che poggia su fondamenta di epoca romana, in epoca medioevale dipendevano tutte le chiese della zona.